Blackjack europeo

blackjack europeo logoIl blackjack è uno dei giochi da casinò più giocati. È un gioco molto semplice e intuitivo ma che come tutti i giochi d’azzardo online e offline è caratterizzato da diverse varianti. Quella più complessa e le cui origini probabilmente risalgono proprio ai suoi albori, è il Blackjack europeo, per l’appunto nato in Europa.

Le origini del blackjack non sono molto chiare, i primi documenti ufficiali dove è possibile trovare i primi accenni a questo gioco risalgono a Cervantes, che oltre a essere riconosciuto in tutto il mondo per il suo “Don Chisciotte”, era un grande giocatore d’azzardo. In una delle sue opere narra proprio la storia di due giocatori molto abili con il gioco del 21, ossia con la versione spagnola del blackjack.

La versione europea di questo gioco classico conserva molte caratteristiche originali del gioco stesso e proprio come in tutte le sue varianti, il giocatore gioca contro il croupier e l’obiettivo è proprio quello di battere il croupier senza superare 21. Tutte le figure valgono 10, gli assi valgono 1 o 11 e tutte le altre carte hanno il valore riportato su ciascuna di loro, ad esempio il 3 vale 3, il 4 vale quattro e così via.

Nel blackjack europeo si gioca con 2 mazzi standard da 52 carte che vengono mescolate dopo ogni mano. Il croupier chiama carta con punteggi inferiori o uguali a 16 mentre è tenuto a stare con un soft 17.

Non è consentito lo split sulle carte che valgono 4, 5 oppure 10. Questa regola non è considerata come un grosso problema per i professionisti anche perché in genere queste carte non vengono quasi mai divise.

Ogni giocatore riceve due carte coperte che possono essere divise o meno se il punteggio non eccede l’11. Dopo il primo splitting però, nella versione europea non sono consentite ulteriori divisioni.

Che cosa caratterizza il blackjack europeo

Fino a questo punto non ci sono differenze rilevanti rispetto al blackjack classico. Ciò che caratterizza notevolmente la versione europea rispetto a tutte le altre varianti è legata al fatto che in questa versione il croupier riceve la seconda carta e può guardarla solo dopo che tutti i giocatori hanno terminato il loro gioco. Questo significa che il croupier non può controllare se è riuscito a ottenere un blackjack, se non dopo che tutti i giocatori hanno deciso cosa fare.

Questa regola è sicuramente molto vantaggiosa per i casinò, perché i giocatori devono decidere tutto senza sapere se in realtà il banco ha o meno il blackjack. Nel caso in cui il croupier realizzi un blackjack, il giocatore perde automaticamente. Questo è il motivo per cui quando il croupier riceve come prima carta un asso, il giocatore può optare per l’assicurazione, ossia un’ulteriore puntata di cui può usufruire il giocatore per garantirsi contro l’eventuale blackjack del banco.

Se il giocatore si assicura e il croupier fa blackjack con le prime due carte, e solo con le prime due, la puntata che riceve il giocatore è pagata 2 a 1, è cioè doppia rispetto all’importo puntato sull’assicurazione. Se invece il croupier non ottiene un blackjack, di conseguenza il giocatore perde la scommessa fatta sull’assicurazione.

Generalmente, prima di andare avanti con il gioco, il croupier chiede a tutti i giocatori se desiderano assicurarsi o meno e, in caso di risposta affermativa, ciascuno di loro posiziona la puntata sugli spazi appositi. Questo è ciò che avviene nei casinò tradizionali. Quando invece si gioca in un casinò online, nel caso in cui la prima carta del croupier è un Asso, si attivano due pulsanti con i quali viene data la possibilità di assicurarsi o meno e se non si decide cosa fare il gioco non va avanti.

blackjack europeo

Altra differenza da rilevare rispetto alle altre varianti è che nel blackjack europeo non è consentita la resa. È sicuramente un’opzione molto poco utilizzata, ma la cui scelta va fatta prima di ogni altra cosa.

Con la resa il giocatore ha la possibilità di perdere una mano, perdendo la metà di quanto scommesso inizialmente. Esistono due tipi di resa, ossia la resa anticipata e quella posticipata. La differenza tra le due consiste nel fatto che nel primo caso il giocatore può decidere di non proseguire la mano prima che il croupier possa avere la possibilità di controllare la carta ed eventualmente constatare un blackjack. Nel secondo caso, invece avviene l’inverso, ossia il croupier controlla se ha fatto o meno blackjack e in caso negativo offre ai giocatori la possibilità di ritirarsi.

Il gioco può essere molto più emozionante se, come avviene nel blackjack europeo, si ha la possibilità di raddoppiare e questo è possibile solo se si ha una mano con un punteggio massimo da 9 a 11. Alcuni casinò offrono anche l’opportunità di raddoppiare con due carte qualsiasi.

Grazie ad Internet oggi è possibile godersi questo gioco non solo all’interno di un casinò tradizionale ma anche stando comodamente a casa e avere inoltre la possibilità di scegliere un tavolo con un singolo giocatore oppure con molteplici giocatori. Nel primo caso il giocatore ha a disposizione fino a cinque caselle per ogni mano e la velocità di gioco è determinata esclusivamente dal giocatore stesso senza alcun timer. Se si preferisce invece, è anche possibile giocare a un tavolo con più persone, dove tra l’altro è possibile sfidare qualche parente o amico oppure avversari molto forti sparsi nel mondo.

Altro fattore importante da considerare sempre quando si gioca, è il margine del banco che generalmente varia sempre da casinò a casinò e da gioco a gioco ma che generalmente nel blackjack europeo si attesta intorno allo 0,39%.