La roulette francese

La roulette franceseRoulette, che in francese significa letteralmente piccola ruota, è un gioco dalle sicure origini francesi che dopo le primissime apparizioni nei casinò di Parigi è diventato nel tempo il gioco con il maggior successo.

Il gioco della roulette apre le porte alla storia del gioco d’azzardo ed oggi dopo anni di successo nei casinò dal vivo e su quelli virtuali nel web, si può definire l’icona per eccellenza del gioco da casinò.

Secondo alcune fonti, la roulette francese sarebbe la prima versione, quella originale del gioco, risalente intorno al 1655 e che addirittura nascerebbe non come gioco, ma come il tentativo di invenzione di un motore in moto continuo o dal semplice passatempo di legionari che facevano ruotare i loro scudi sulle lance.

Dalla roulette francese, con il tempo e il successo riscosso, sono state introdotte diverse altre tipologie e varianti pur mantenendo uguali le regole di base.

Come funziona la roulette francese

La roulette francese ha un tavolo di gioco rettangolare con una ruota o anche detto cilindro, appunto la roulette, che gira con una pallina all’interno che sarà lanciata con la ruota in movimento e in senso contrario da un croupier. La ruota ha 37 caselle, 36 numeri più la casella dello zero.

Le caselle sono in modo alternato rosse e nere, mentre lo zero è di colore verde. Accanto alla ruota sul tavolo c’è il tappeto per le puntate, anche questo riporta i numeri delle caselle in riquadri.

roulette francese

Questa versione classica della roulette è detta anche del singolo zero ed è la versione più vantaggiosa per il giocatore, infatti, bisogna sapere che in altre versioni, vedi quella americana, gli zeri diventano due, abbassando evidentemente le possibilità di vincita del giocatore a vantaggio del banco.

Nella roulette si gioca contro il banco e lo scopo è quello di riuscire a puntare sul numero o sul colore o sulla combinazione vincente. Il gioco inizia con la puntata, la scommessa iniziale, il giro di ruota con l’annuncio del numero vincente e l’eventuale riscossione o meno della vincita da parte del giocatore. La partita si esaurisce in pochissimi passaggi.

La roulette francese merita un’attenzione e una disamina dettagliata delle regole del gioco perché è ritenuta la tipologia di roulette con maggiori possibilità di vincita per il giocatore, a partire, come già detto, dallo zero singolo e da alcune altre regole che rendono il gioco appunto più vantaggioso.

La “partage”, il “raddoppio” e la possibilità di effettuare scommesse interne al tavolo o esterne, sono solo alcune delle regole diverse dalle altre versioni di roulette e che si rilevano convenienti per il giocatore.

Torniamo un attimo allo scopo del gioco.

Il giocatore vince se la pallina si posizionerà nella casella con il numero sul quale il giocatore avrà fatto la sua puntata e il giocatore può effettuare anche più puntate contemporaneamente.

Dopo aver deciso e piazzato le puntate, il croupier, se si gioca in un casinò dal vivo o il tasto “gira”, se si sta giocando online, faranno partire la pallina nella ruota. Dopo poco questa si fermerà casualmente in una casella e sul tavolo da gioco sarà messo un dolly sulla posizione vincente. Tutte le scommesse posizionate su numeri non vincenti saranno ritirate dal banco, mentre verrà pagato il giocatore che avrà indovinato, secondo una tabella dei pagamenti che in tutte le versioni di roulette è bene in vista e in modo chiaro riepiloga tutte le combinazioni vincenti e gli importi delle relative vincite.

I tipi di puntate

Il gioco della roulette francese è veramente molto semplice ma bisogna, come per qualunque altro gioco, imparare bene le regole del gioco, conoscere le modalità di pagamento e sperimentare anche qualche piccola strategia di gioco che si rifà a casistiche, calcolo delle probabilità e tanta buona fortuna.

Le fiches o gettoni nel gioco della roulette francese sono tutte dello stesso colore con indicazione del valore impresso.

Deciso l’importo totale da scommettere si passa alle puntate.

Le puntate si dividono in due tipi, interne o esterne al tavolo.

Le puntate interne sono:

Plein quando si punta un gettone su un numero che può essere anche lo zero, in questo caso si guadagna fino a 35 volte la puntata;

francese ruleta plein

Cheval quando si punta un gettone sulla linea che divide i riquadri di due numeri facendo appunto una puntata su tutti e due i numeri, la vincita sarà per 17 volte la puntata;

francese ruleta cheval

Trasversal Plein quando si punta il gettone sulla intersezione di tre riquadri, quindi tre numeri sulla linea esterna del tavolo, la vincita sarà pagata 11 volte la puntata;

francese trasversal plein

Carrè quando si punta sulla intersezione di quattro numeri, pagato per 8 volte;

francese ruleta carre

Trasversal simple quando si punta il gettone scommettendo su due file di numeri.

francese ruleta transversal simple

Le puntate esterne sono:

Colonna quando il giocatore punta un gettone su 12 numeri ad eccezione dello zero che sono nella colonna di una delle caselle non segnate sul lato stretto del tavolo;

francese ruleta colonna

Dozzina quando si punta sui 12 numeri abbinati ad una delle caselle contrassegnate, questa pagata solo 2 volte;

francese ruleta dozinna

Rosso o Nero, Pari o Dispari, Alto o Basso, quando si scommette posizionando il gettone rispettivamente sul rombo rosso o nero, sul riquadro contrassegnato da Pari o Dispari o da Alto o Basso, evidentemente con questo tipo di puntata si scommette su 18 numeri, zero escluso.

francese ruleta rosso o nero

In aggiunta alle puntate descritte finora gli esperti giocatori o quelli abitudinari del gioco della roulette prediligono anche altri 3 tipi di puntate:

  • La serie 5 – 8 . si tratta di una serie di 12 numeri che sono tutti insieme sul cilindro e sono 33, 16, 24, 5, 10, 23, 8, 30, 11, 36, 13, 27. La puntata viene effettuata con la posta di 6 gettoni sui cavalli, 5-8, 10-11, 13-16, 23-24, 27-30, 33-36 e il pagamento previsto in caso di vincita è di 12 volte.
  • Vicini dello zero. Si tratta della combinazione di 17 numeri: 26, 0, 32, 15, 19, 4, 21, 2, 25. La posta possibile è puntare 7 gettoni su:
    • cavalli, 4-7, 12-15, 18-21, 19-22, 32-33
    • terzina 0-2-3
    • carrè 25-26-28-29
  • Orfanelli. I numeri che non fanno parte delle combinazioni serie 5-8 e vicini allo zero, sono denominati orfanelli e sono il 9, 31, 14, 20, 1, 6, 34, 17. La puntata possibile in questo caso è formata da 5 gettoni posizionati sul numero 1, sul 20 e sui cavalli 6-9, 14-17, 31-34.

Dopo tutte le regole illustrate, concludiamo con la regola delle regole: giocare per divertirsi senza rischiare di perdere somme elevate di denaro e questo può essere possibile imparando piccoli suggerimenti, facendo proprie tutte le informazioni necessarie ad evitare determinati errori, riducendo al minimo le possibilità di errore ed evidentemente collezionare un maggior numero di vincite possibili.